Congedo mestruale in Italia

Sapete la novità sul congedo mestruale in Italia? Se la risposta è no, ve la racconta PeerToYou!

Ad agosto, Ormesani, un’azienda di spedizioni della provincia di Venezia, ha deciso di concedere alle dipendenti con un ciclo mestruale doloroso un giorno al mese di assenza retribuita. Non vengono richiesti né permessi né certificati medici. La decisione è partita dall’amministratore delegato Martino Ormesani, che ha fatto un sondaggio tra le donne impiegate nell’azienda. Avendo ricevuto risposte positive, la proposta è stata approvata e istituita ad agosto. Inoltre, nei bagni si potranno trovare gratuitamente degli assorbenti.

Si tratta di un’importante innovazione, poiché questa è una delle poche aziende del nostro paese ad aver fatto questo passo importante. Infatti, in Italia non vi è alcun quadro legislativo riguardante il congedo mestruale, nonostante siano molte le donne che manifestano forti dolori a causa delle mestruazioni. Nel 2016 venne presentata una proposta di legge sull’argomento, che prevedeva tre giorni di congedo, ma non fu neanche mai discussa in Parlamento, e tutte le proposte successive fecero più o meno la stessa fine. 

Questo è stato un enorme passo avanti per l’Italia, considerando anche l’assenza di leggi che tutelino e aiutino le donne che soffrono a causa del ciclo mestruale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.