JUNO

Juno è un film indipendente uscito nel 2007, del regista Jason Reitman, il quale ottenne la sua prima nomination come miglior regista agli Oscar 2008 grazie a questo lungometraggio.

Ellen Page interpreta la protagonista, Juno, adolescente sopra le righe, la cui controparte è Michael Cera, nelle vesti di un atleta che scardina totalmente lo stereotipo dello sportivo bello ed impossibile, tipico dei licei americani.

La storia ruota attorno alla gravidanza indesiderata della sedicenne Juno MacGuff: una ragazza ribelle, ma in gamba. Inizialmente decisa ad abortire cambia drasticamente idea pur essendo consapevole della sua giovane età. È decisa a voler partorire quanto è decisa a non voler tenere il bambino, che preferisce dare in adozione ad una giovane e ricca coppia. Inizia così il viaggio della ragazza attraverso la propria gravidanza che la terrà sospesa tra il suo essere un’adolescente spensierata e l’essere all’altezza di prendere decisioni mature e coraggiose, che le cambieranno per sempre la vita.

Juno affronta tematiche delicatissime a cui oggi siamo abbastanza abituati, ma che dieci anni fa erano tutt’altro che un trend.

Le tematiche sono quelle classiche: l’amore, la famiglia e la crescita: ma non vengono propinate allo spettatore con tono melenso, bensì in modo piuttosto diretto.

Juno racconta una storia di vita vissuta da tante adolescenti, ma non si accontenta di questo: la ragazza è intraprendente e sveglia, molto più del padre del bambino, non vive della retorica delle liceali dei classici film americani per adolescenti. Non c’è spazio per dei giudizi, non c’è spazio per condividere o meno la sua scelta; c’è spazio per la sua vita e per la sua scelta, che porta avanti con decisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.