LA PAGINA 3 DI “THE SUN”

The Sun fu rilanciato nel novembre 1969 con una nuova proprietà.

Guidato da Rupert Murdoch e dall’editore Larry Lamb, il tabloid ha lanciato la sua prima “Pagina 3” di nudo diffuso il 17 novembre 1970.

È stata una delle prime foto di donne nude apparse su un giornale come puro intrattenimento; la mossa ha però immediatamente suscitato polemiche e proteste anti-pornografia (alcune biblioteche locali si sono persino rifiutate di rendere la rivista disponibile per la consultazione), ma Lamb ha usato questo oltraggio per alimentare la discussione sulla riprogettazione di The Sun e aumentare il suo profilo.

 

Entro un anno dalla pubblicazione delle foto in topless, la tiratura di The Sun è quasi raddoppiata, arrivando a 2,5 milioni.

 

Tra gli anni ’70 e primi anni ’80 The Sun ha continuato a pubblicare foto di donne nude e quasi nude su “Pagina 3”, ma ha cercato di trovare un sano equilibrio tra soddisfare il suo pubblico (ritenuto ossessionato dal sesso) e non offendere le donne.

Secondo la BBC, le immagini venivano generalmente mostrate ad altre donne per assicurarsi che le lettrici non le considerassero orribili o “sporche”, e si diceva sempre che il sorriso della modella fosse più importante di ogni altra cosa.

 

A metà degli anni ’80: The Sun iniziò a mostrare più pelle e nacque la sua prima (e praticamente unica) stella.

Samantha Fox ha iniziato a posare per “Pagina 3” nel 1983 all’età di 16 anni, quando ha firmato un contratto quadriennale con il giornale.

Fox è diventata una delle “donne britanniche più fotografate degli anni ’80” ed è di gran lunga la ragazza “Pagina 3” più famosa.

Il successo di Fox ha contribuito alla narrazione secondo cui “Pagina 3” ha fornito una piattaforma popolare per le giovani donne per entrare nel mondo della modellazione.

 

Più la “Pagina 3” diventava popolare, più il controllo iniziava a farsi intenso.

Nel 1986, Clare Short, un membro del Parlamento, ha proposto una legge che avrebbe vietato ai giornali nel Regno Unito di pubblicare immagini pornografiche, ma non fu approvata; Short è diventato rapidamente uno dei bersagli preferiti di “Pagina 3”.

 

Nel 1999, The Sun ha lanciato Page3.com, il suo nuovo portale online per le foto dei modelli “Pagina 3”, dopo aver spinto una serie di riprogettazioni di stampa negli anni ’90.

 

Nel corso del 2000, ci furono diversi dibattiti e proteste sulla nota terza pagina della rivista, e The Sun ha sempre trovato un modo originale di controbattere.

 

E voi, cosa ne pensate al riguardo?

Fatecelo sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.