Le donne e il mondo del lavoro

Che ruolo ha avuto e svolto la donna nelle varie epoche? Dall’antichità ad oggi
Le prime fonti partono fin dalla Grecia antica, dove la donna veniva rispettata ma esistevano
comunque numerose contraddizioni. Nell’età di Pericle la donna ricca era tenuta in casa, mentre
le donne povere erano costrette a lavorare e quindi avevano una certa libertà. Le donne non
avevano diritti politici (non potevano quindi votare o essere elette membri dell’assemblea,
durante l’età delle poleis) e non erano oggetto di legislazione giuridica.
Andando avanti con i secoli invece durante il Medioevo la condizione della donna peggiora,
wssa è infatti un oggetto nelle mani del padre, finché questi non decida di venderla ad un uomo,
anche se vi furono regine che tennero il potere di fatto, come in effetti accadeva a volte nelle
tribù barbariche, nell’ottocento nelle insurrezioni le donne lottano a fianco degli uomini. Sono
presenti il 14 luglio 1789 presa della Bastiglia e il 10 agosto del 1792 assalto alle Tuileries.
Nell’ottobre 1789 sono le prime a mobilitarsi e a marciare su Versailles

Durante le guerre mondiali l’assenza di molti uomini chiamati a combattere provocò delle
conseguenze a livello economico e sociale. Durante la Grande Guerra i posti di operai e
contadini furono lasciati vuoti e vennero coperti dalle donne che passarono da “Angeli del
Focolare” a membri attivi dell’economia e della società
Date importanti in Italia:
-2 Giugno 1946: Tutti gli Italiani votano per l’assemblea costituente e per un referendum che
chiedeva al popolo di scegliere per l’Italia la monarchia o la repubblica
-9 Dicembre 1977: Entra in vigore la Legge n.903 sulla parità di trattamento tra uomini e donne in
materia di lavoro, con questa legge si sono voluti creare i presupposti per una maggiore
indipendenza della figura femminile a livello personale, professionale e finanziario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.