Pam & Tommy

Ciao a tutt*! Vi siete mai chiesti quale sia il primo filmino hot pubblicato su internet? Nel caso in cui non l’abbiate fatto, ci pensa PeerToYou! 

Siamo nel 1995, agli albori di internet, quando, per la prima volta, viene sfruttata una piattaforma online per pubblicare un sex-tape all’insaputa dei due protagonisti. Questa storia viene narrata nella miniserie “Pam & Tommy”, uscita nel febbraio 2022. Tutta la vicenda sembra quasi surreale, eppure è realmente accaduta. 

Pamela Anderson, attrice di “Baywatch”, e Tommy Lee, batterista dei Mötley Crüe, si conobbero nel dicembre 1994 e neanche due mesi dopo erano follemente innamorati e felicemente sposati. Per la ristrutturazione della loro villa, assunsero un carpentiere ed elettricista, Rand Gautier, che fu poi però brutalmente licenziato e mai pagato da Tommy. Rand studiò per mesi un piano per vendicarsi e così, il 4 novembre 1995, si intrufolò nella casa della coppia e rubò da solo una cassaforte di 220 kg. Al suo interno c’era però anche una videocassetta con riprese hot di Tommy e Pamela. Dopo vari intoppi, riuscì ad ottenere l’aiuto di Milton Ingley, produttore di film per adulti, e il prestito di 50mila dollari dal malavitoso Louis “Butchie” Peraino. Il suo obiettivo? Sfruttare l’allora sconosciuto web e diffondere a pagamento il video delle due star. Pam e Tommy scoprirono il furto un paio di mesi dopo e assunsero un investigatore privato per le indagini. Purtroppo già milioni di copie furono vendute e la rivista “Penthouse” ne ottenne una, quindi la coppia intentò una causa civile da 10 milioni di dollari. Però giudici e avvocati non ritennero questo atto come violazione della privacy, poiché Pamela aveva posato nuda varie volte, i due avevano parlato spesso della loro vita sessuale e alcuni rapporti ripresi nel video erano avvenuti in luoghi pubblici. 

Da questa storia si nota innanzitutto un nuovo alleato, impossibile da controllare e che in pochi sapevano usare: internet. Gli eventi, infatti, sono accaduti in un periodo in cui quasi nessuno sapeva come funzionasse o anche solo banalmente cosa fosse. Le notizie iniziavano a viaggiare molto più in fretta rispetto a giornali e riviste cartacee. Di conseguenza, non c’erano neanche delle leggi che tutelassero le vittime. Inoltre, viene fuori un altro aspetto principale di internet: la facilità con cui si diffondono i materiali caricati online e la conseguente difficoltà a controllarne il flusso. Infatti, poco dopo aver caricato il filmino hot, Rand ne perse il controllo, mentre Pam e Tommy non ebbero voce in capitolo. 

Un altro aspetto da tenere in considerazione è che Tommy non sembra essere particolarmente preoccupato e, anzi, in una scena sembra quasi vantarsene. Al contrario, Pamela è profondamente turbata, perché tra i due è lei ad essere criticata dal pubblico. Lui viene visto come una sorta di eroe, mentre lei è una “ragazza facile” di cui si apprezza solo il corpo. 

Nonostante l’industria pornografia fosse parecchio sviluppata negli anni ‘90, quello di Pam e Tommy fu il primo vero e proprio filmino porno divulgato sul web. Al giorno d’oggi divulgare un sex-tape crea meno scandalo e ci siamo quasi abituati, ma, fortunatamente, abbiamo delle leggi che tutelano le vittime per violazione della privacy. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.