Quando l’efficacia della pillola è compromessa

Quand’è che la pillola anticoncezionale può perdere il suo effetto?
Sicuramente, molti di voi, sanno come funziona la pillola contraccettiva. Ma forse non sapete che ci sono delle occasioni in cui la sua efficacia può essere minore.

Una di queste capita quando, ad esempio, si prendono gli antibiotici o gli psicofarmaci. Assumendo le medicine sopracitate, esse andranno a interferire con l’efficacia del contraccettivo che, di conseguenza, non ci potrà proteggere da gravidanze indesiderate.
In questo caso, il consiglio è quello di usare il preservativo fino alla fine del blister (quindi mai interrompere l’assunzione della pillola). Dall’inizio del blister successivo, la pillola sarà di nuovo sicura.

Un altro caso in cui si potrebbe dover utilizzare il preservativo, nonostante l’assunzione della pillola, è quando per vari motivi abbiamo dissenteria o vomito entro le due ore dall’assunzione del contraccettivo. In questo caso, la pillola non ha probabilmente avuto il tempo di essere assimilata e, quindi, sarebbe come se non l’avessimo presa. Anche qui, bisognerà continuare a prenderla, ma utilizzando il preservativo durante i rapporti fino alla fine del blister.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.