Sheldon Segal

La pillola anticoncezionale è sempre stato tra i metodi contracettivi ormonali più utilizzati, ma essi sono sempre in trasformazione e moltissimi scienziati lavorano ogni giorni a nuovi metodi contraccettivi, sia per quelli ormonali che per quelli di barriera.

Un americano, embriologo e biochimico, che ha dedicato tutta la sua carriera alla contraccezione è Sheldon Jerome Segal, il quale ha apportato importanti innovazioni per quanto riguarda i metodi contraccettivi a lunga durata. Jerome infatti, assieme a Horacio Croxatto, è riuscito a realizzare un contraccettivo ormonale sottocutaneo, che prese il nome di: Norplant.

Norplant fu una rivoluzione nel 1991, ma non fu da tutti apprezzata, Segal ad esempio scrisse in un articolo sul New York Times: “Sono totalmente e inalterabilmente contrario all’uso di Norplant per qualsiasi scopo coercitivo o involontario, esso verrà usato per la sterilizzazione coercitiva o per il controllo delle nascite”. Segal non aveva propriamente torto, solo che sbaglio sui motivi per cui Norplant fosse pericoloso, infatti nel 2002 i Laboratori Wyeth-Ayerst ritirarono il prodotto dal mercato dopo diversi casi giudiziari che sostenevano che una serie di importanti effetti collaterali non erano stati adeguatamente divulgati. Norplant infatti, sebbene offrisse il vantaggio di non doversi mai ricordare di prendere una pillola, aveva alcuni effetti collaterali quali: sanguinamento, perdita di capelli e aumento di peso.

E’ importante sottolineare però che il metodo contraccettivo sottocutaneo utilizzato nel 2022 è molto diverso da Norplant, anche se la funzione è la stessa ma nono vi sono effetti collaterali così comuni e dannosi, però trattandosi di un contraccettivo che rilascia ormoni va prescritto da un medico competente.

Dopo il fallimento di Norplant Jerome Segal ha continuato a lavorare sulla ricerca di nuovi metodi contraccettivi, nel corso degli anni infatti ha contribuito a convincere il governo cinese a utilizzare dispositivi intrauterini a base di rame più flessibili, il che ha portato ad una riduzione del numero di aborti resi necessari dall’uso di dispositivi intrauterini in acciaio a misura unica.
E’ stato inoltre autore di oltre 300 opere, incluso il libro del 1999 Le mestruazioni sono obsolete? con cui ha collaborato alla scrittura Elsimar Coutinho, che ha sostenuto che non vi è alcun beneficio per la salute dalle mestruazioni mensili. Il libro affermava che le prime donne avrebbero mestruazioni molto raramente a causa di gravidanze frequenti, allattamento e esigenze fisiche e che gli effetti collaterali di quella che lui definisce “ovulazione incessante” che le donne moderne sperimentano potrebbero includere anemia e endometriosi.

Segal ha ricevuto il Premio delle Nazioni Unite per la popolazione nel 1984, condividendolo con Carmen Mirro di Panama. Nel 2006 ha vinto il Prix Galien USA Pro Bono Humanum Prize insieme al Population Council per l’invenzione: Norplant.

Segal è morto nella sua casa estiva a Woods Hole, in Massachusetts, il 17 ottobre 2009 all’età di 83 anni a causa di insufficienza cardiaca congestizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.