Skam Italia 5

In questo ultimo periodo si è sentito parlare spesso della quinta stagione di Skam Italia. Vediamo insieme perché.

Skam Italia è una serie tv prodotta dal 2018 al 2022 e basata sul franchise di Skam. Questo franchise è nato nel 2015, a partire da Skam Norvegia, e segue le vite di un gruppo di ragazzi e ragazze. Tratta dunque tematiche adolescenziali e problemi affrontati da dei liceali. Ogni stagione ha un protagonista diverso: inizia con Eva e la sua relazione con Giovanni, segue il coming-out di Martino e la sua storia con Niccolò, successivamente vediamo la relazione tra Eleonora ed Edoardo e infine la crisi interiore di Sana. La quinta e ultima stagione è uscita a settembre del 2022 e ha fatto molto parlare di sé proprio per il tema affrontato.

Il protagonista è Elia, che sta ripetendo il quinto anno di liceo senza i suoi amici e che soffre di micropenia. Si tratta di una condizione anatomica in cui le dimensioni del pene sono inferiori di circa 2,5 volte rispetto alla media. Spesso però ciò porta vari problemi psicologici, come possiamo vedere in Skam. Infatti, Elia ha talmente tanta ansia da prestazione che si limita anche in qualsiasi tipo di attività sociale, come l’andare alle feste. Già solo dopo il trailer si sono scatenate le critiche: molti l’hanno ritenuto un argomento ridicolo e assurdo. Allo stesso tempo, però, gran parte dei fan ha sostenuto l’idea dei produttori, ribadendo che in quanto tabù è necessario parlarne. Tuttavia, verso la fine della stagione viene introdotto anche un altro focus: manipolazione, abuso emotivo e fisico. 

Grazie a questi due focus vengono fuori dei messaggi importanti, come il valore dell’amicizia, l’importanza del giusto supporto psicologico, la difficoltà nello sporgere denuncia in determinate situazioni. Le lezioni da imparare solo dalla quinta stagione sono tante e, per quanto possa sembrare azzardata, quella del tema è stata una scelta notevole e significativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.