Turismo Sessuale

Con la diffusione dei voli aerei al di fuori delle classi più ricche si è andato a ingigantire il problema del turismo sessuale.

Con turismo sessuale si indicano viaggi fatti con l’obbiettivo di ottenere prestazioni sessuali da prostitute e gigolò. 

Questo, oltre ad alimentare business spesso illegali in altri stati spesso coinvolge minori, ne supporta lo sfruttamento sessuale.

Le maggiori mete per queste attività sono pari in via di sviluppo come: Brasile, Colombia, Kenya, Bangladlesh e Thailandia.

L’Italia ha il triste record di essere il sesto paese al mondo come partecipazione a questo fenomeno nonostante abbia una legge all’avanguardia in merito che prevede il principio di extraterritorialità, ovvero che le persone possano essere perseguiti dalla magistratura italiana per reati commessi all’estero.

Questo problema è anche una catastrofe per l’uguaglianza e la protezione delle donne, i dati ci dicono che il 90% delle persone che partecipano a turismo sessuale sono uomini e ,per quanto ci sia anche il turismo sessuale gay, ciò non toglie che la maggior parte delle persone che cadono vittime di questo traffico sono donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.